Il Pesce spada: caratteristiche e proprietà nutritive

Caratteristiche del pesce spada utilizzato per la realizzazion della salsa ta sciali

Caratteristiche morfologiche del pesce spada

Il pesce spada è un esemplare marino di grandi dimensioni, con scheletro osseo, che vive preferibilmente nelle zone tropicali, sub-tropicali e temperate degli oceani e nel mar Mediterraneo.

Si tratta di un animale pelagico che in alcune situazioni tende ad avvicinarsi alle coste, anche se popola prevalentemente acque superficiali al largo.

La temperatura ideale per la sua sopravvivenza è compresa tra 18 e 22 gradi, per cui durante la stagione invernale tende a migrare verso zone meridionali.

Il pesce spada si caratterizza per un corpo fusiforme a sezione cilindrica, più ampio anteriormente e più stretto verso la coda.

Il suo requisito discriminante è l’enorme sviluppo della mascella superiore, che forma appunto la tipica spada appiattita e tagliente che si allunga per circa 1/3 di tutto il corpo.

Anche la mandibola è piuttosto allungata e termina con una punta, ma risulta più arretrata rispetto alla parte superiore della bocca.

Nel tronco sono inserite due grandi pinne dorsali, di cui la prima è sopraelevata e sub-triangolare, mentre la seconda è più piccola e posta in posizione arretrata, assumendo l’aspetto di una pinnula.

Nella sezione posteriore si trovano due pinne anali, di aspetto triangolare; la pinna caudale, che è ampia e falcata, è inserita su un sottile peduncolo che la rende mobile mentre le pinne pettorali hanno una tipica forma a falce e sono lunghe.

Il corpo è di colore grigio scuro con sfumature nerastre sul dorso e argentate sui fianchi, mentre il ventre è bianco.

Questo esemplare è uno dei più grandi tra i pesci con scheletro osseo, poiché la sua lunghezza supera i cinque metri e il suo peso arriva oltre i 400 kg.

Biologia e comportamento del pesce spada

Il pesce spada è un nuotatore rapidissimo, che effettua lunghe migrazioni su distanze oceaniche e che preferibilmente vive in solitudine, anche se talvolta si accoppia.

Grazie a un particolare meccanismo metabolico, l’animale è in grado di riscaldare il cranio fino a una temperatura di 20 gradi, allo scopo di affrontare anche condizioni ambientali molto rigide e inospitali senza danneggiare i principali organi vitali.

Tenendo conto delle sue dimensioni e della dentatura estremamente completa e tagliente, il pesce spada viene considerato uno dei più temuti predatori delle acque marine, che cattura preferibilmente pesci colpendoli con la spada.

Esso si nutre soprattutto di aringhe, sgombri, calamari e aguglie.

Durante la stagione calda il pesce spada femmina depone fino a 800mila uova pelagiche di dimensioni piccolissime (inferiori a 2 millimetri) e contenenti una piccola goccia d’olio che favorisce il loro galleggiamento.

Da ognuna di esse nasce una larva lunga circa 4 millimetri che ha un aspetto completamente diverso da quello dell’adulto poiché è priva di rostro anteriore.

Gli esemplari giovani hanno entrambe le mascelle allungate e sono dotati di dentatura semi-completa, il loro accrescimento è particolarmente rapido in quanto nel giro di poche settimane porta alla formazione degli adulti.

Il rostro anteriore gli consente di stordire le prede con colpi orizzontali oppure di infilzare i nemici grazie al puntale estremamente pericoloso che inserisce nel corpo delle prede.

Pesce spada le sue uova pregiate

Pesca del pesce spada

Nell’Italia meridionale e in particolare nello stretto di Messina, anticamente si effettuava la pesca del pesce spada con le feluche, imbarcazioni fornite di un albero centrale e di una prua molto lunga che serviva all’arpioniere per lanciare l’arpione fino a colpire il dorso del pesce.

Queste imbarcazioni sono dotate anche di un’alta torre che consente ai pescatori di osservare ampie zone di mare, dove nuova il pesce spada.

Questo animale riveste un’estrema importanza per la pesca commerciale, che si effettua con palamiti e reti da circuizione che si alternano alle feluche.

Il periodo riproduttivo è compreso tra la fine della primavera e l’inizio dell’estate, un periodo durante cui la femmina depone una media di circa 20 milioni di uova.

Nonostante la sua mole imponente e ingombrante, esso viene considerato tra gli animali più veloci del mare, anche per la sua aggressività che lo rende estremamente competitivo verso i suoi esemplari.

Nonostante sia un esemplare tendenzialmente solitario, durante l’accoppiamento si unisce con una femmina accompagnandola lungamente e instaurando un legame talmente forte che se uno dei due viene catturato, l’altro continua a girare nei dintorni della barca come se volesse liberarlo.

Approfondimento sulle uova del pesce spada

Le uova del pesce spada, che sono molto piccole e presentano una colorazione leggermente rosata, producono la bottarga, cioè i gameti femminili destinati alla riproduzione.

Dal punto di vista nutrizionale, le uova sono considerate un’ottima risorsa dietetica e un cibo raffinato gustoso e leggero da digerire: al loro interno contengono il 47% di grassi di cui il 26% grassi saturi, il 23% di proteine, il 18% di sale e sono prive di carboidrati e di fibre.

La netta maggioranza di nutrienti è quindi di tipo lipidico, per cui sono controindicate quando la lipidemia è piuttosto elevata.

Questo alimento è molto utilizzato in ambito gastronomico nella preparazione di ottimi primi piatti a base di pesce e di pietanze in associazione con verdure crude.

Nello stretto di Messina questo esemplare è chiamato anche “pesce cavaliere” per il rango nobiliare conferitogli dalla lunga spada, che gli consente di assumere atteggiamenti coraggiosi e fieri durante gli accoppiamenti.

I pescatori si servono di mulinelli di alta qualità montati su canne in carbonio molto robuste, poiché, tenendo conto della forza, della pesantezza e del carattere di questo pesce, la sua pesca diventa estremamente impegnativa.

Cosa puoi fare con la salsa di uova di pesce spada

Salsa di uova di pesce spada Taudì

La salsa di uova di pesce spada è una prelibatezza gastronomica che può essere utilizzata da sola (spalmata su crostini di pane abbrustolito, su fette biscottate o su gallette), oppure come condimento di primi piatti a base di pesce.

Questa deliziosa conserva preparata da Taudì non contiene addensanti o additivi chimici e neppure insaporitori, conservanti o coloranti.

L’impiego di materie prime di ottima qualità preparate secondo le tradizioni isolane rende questo prodotto uno dei punti di forza dell’intera produzione dell’azienda Taudì.

La salsa di uova di pesce spada Taudì rappresenta un’interessante opzione per la realizzazione di saporite ricette per stupire gli ospiti a cena o per rallegrare un pranzo in famiglia, dato che il suo sapore, fragrante e delicato al tempo stesso, è solitamente gradito a tutti i palati, anche i più difficili da accontentare.

Grazie alla sua leggerezza e alla facile digeribilità, inoltre, si presta bene anche a commensali anziani o con problematiche a carico dell’apparato digerente, senza rinunciare al gusto.

Acquista tutti i prodotti sul nostro sito scopri i prezzi convenienti delle nostre conserve.

Carrello
Avvisami Quando disponibile Ti informeremo quando il prodotto sarà di nuovo disponibile. Si prega di lasciare il proprio indirizzo email valido qui sotto.